Caduta dei Capelli

 

Quando la pedita dei capelli è normale?

I capelli cadono normalmente ogni giorno, per un fisiologico rigenerarsi. La caduta diventa problematica quando persiste e non è seguita dalla ricrescita. È bene cominciare a preoccuparsi quando la perdita giornaliera supera i mille capelli. Un caduta normale, ricordiamo, è di 10/50 capelli al giorno. Quando è visibile un diradamento dei capelli significa che la caduta ha interessato il 50% dei nostri capelli.

Calvizie maschile e femminile, ecco le cause

Nel corso della vita l’80% degli uomini e il 50% delle donne manifestano qualche segno di calvizie, o alopecia androgenetica. Si tratta di una comune affezione del cuoio capelluto, causata da un alterato metabolismo degli ormoni androgeni e pertanto non compare prima della pubertà.

La calvizie è un’affezione poligenetica, ossia causata da più geni, i quali sono ancora parzialmente sconosciuti. Colpisce principalmente i capelli la cui crescita è androgeno-dipendente e quelle regioni frontotemporale e del vertice. Il maggiore responsabile della calvizie, l’ormone androgeno DHT o diidrotestosterone, è prodotto anche localmente dal follicolo pilifero a partire dal testosterone.

Gli uomini affetti da calvizie presentano livelli sanguigni di ormoni androgeni assolutamente normali, ma aumentata quantità di DHT a livello follicolare. Nella donna invece la calvizie è spesso dovuta a un eccesso di ormoni maschili nel sangue. L’assottigliamento ed il rimpicciolimento dei capelli, o miniaturizzazione, che caratterizza la calvizie è un processo lento ma progressivo.

Scrivi un commento